PARI OPPORTUNITA’ – CONTROLLO FENOMENI DISCRIMINATORI

Il Centro Pari Opportunità è l'ufficio che si occupa di elaborare, sostenere e diffondere concrete politiche di genere e di integrazione sociale. Qui vengono promossi progetti e azioni positive per rimuovere ostacoli che, direttamente o indirettamente, sono fonte di discriminazione sociale per donne e per omosessuali e transessuali. Un’importante attività è quella della promozione culturale che si realizza sia attraverso attività di sensibilizzazione con le giovani generazioni, e quindi direttamente con le scuole, sia con conferenze, ricerche, momenti pubblici di riflessione, di condivisione e di incontro. Il Centro, come servizio innovativo e flessibile, accoglie anche lo sportello “Ascolto Donna” per offrire - nell'ambito di specifici progetti - informazioni, ascolto e sostegno a donne che si trovano in situazioni di disagio e/o violenza. Qui si opera, inoltre, per sostenere interventi e programmi di assistenza, integrazione sociale e reinserimento lavorativo per persone ridotte in schiavitù e per vittime di tratta negli ambiti della prostituzione, del lavoro e dell'accattonaggio. Il Centro è punto di riferimento e coordinamento di enti, istituzioni e associazioni attivi nel territorio provinciale ed è strumento di promozione e valorizzazione dell'associazionismo impegnato sui diritti di discriminazioni di genere e di orientamento sessuale. Dal 2017 il Servizio Pari Opportunità – controllo fenomeni discriminatori - coordina un progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati (Progetto SPRAR)

Indirizzo:
Centro Pari Opportunità
Piazzetta Logge del Grano - 52100 Arezzo - Mappa
Telefono
Fax 0575/324803

Orario di Apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e
nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30

La Consigliera di Parità provinciale

Consigliera di ParitàLa Consigliera di Parità provinciale (di cui al TU 198 del 11.04.2006) ha la sua sede operativa presso il Centro Pari Opportunità con cui da sempre collabora alle molte attività attinenti al suo ruolo. Questo ruolo, infatti, è di fondamentale importanza per la rimozione degli ostacoli che impediscono le pari opportunità ossia la completa realizzazione di una sostanziale uguaglianza tra uomini e donne. Tra le sue funzioni esercitate, la più importante è quella di promozione, e sensibilizzazione contro le discriminazioni nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori.

Possono rivolgersi alla Consigliera di Parità uomini e donne che hanno subito una discriminazione nell’accesso al lavoro o a corsi di formazione, nello sviluppo della carriera, per la retribuzione, se il fatto di essere donna/uomo è stato causa di licenziamento o se hanno avuto difficoltà a vivere serenamente la maternità o la paternità sul lavoro.

Gli Enti Pubblici, al fine di nominare i Comitati d'Ente o per presentare i piani di azioni positive, possono chiedere informazioni e consulenze alla Consigliera di Parità provinciale così come le aziende che intendono valorizzare al proprio interno la presenza femminile con una riorganizzazione che preveda orari di lavoro più flessibili (Decreto legislativo, 11/04/2006 n° 198 e T.U 151/2001).

La Consigliera di Parità riceve sempre previo appuntamento.

Ufficio delle Consigliere di Parità
c/o Centro Pari Opportunità
Piazzetta Logge del Grano - 52100 Arezzo - Mappa
Telefono
Fax 0575/324803

Per informazioni e appuntamenti:
e-mail: pariopportunita1@provincia.arezzo.it
Tel. 0575 301822 (lunedì – martedì. – mercoledì)
Tel. 0575/291532 (giovedì - venerdì)

Consigliera di Parità :
Silvia Russo
Tel. 0575/30181
consigliera_parita@provincia.arezzo.it

Dirigente
D.ssa Roberta Gallorini

Responsabile P.O.
D.ssa Alessandra Nocciolini


LEGALITA' E SICUREZZA

All’interno del Centro Pari Opportunità, è presente l'Ufficio Legalità e Sicurezza che opera per promuovere e diffondere una cultura della legalità e della sicurezza condivisa e partecipata. La Provincia di Arezzo condivide i contenuti valoriali e aderisce al Progetto della Regione Toscana "Una Toscana più sicura" approvato nel 2000 ed aggiornato poi nel 2007. Attraverso la stretta collaborazione con le Istituzioni, le Forze dell'ordine del territorio e gli Istituti scolastici, l'Amministrazione porta avanti progetti destinati in particolar modo ai giovani, al fine di incentivare la cittadinanza attiva, la responsabilità sociale e la conoscenza delle regole di convivenza civile. Il servizio opera in stretta sinergia con gli attori del privato sociale, grazie alla loro diffusa presenza sul territorio e alla loro vicinanza ai cittadini, nello specifico, ai giovani.

Ufficio Legalità e Sicurezza:
c/o Centro Pari Opportunità
Piazzetta Logge del Grano - 52100 Arezzo - Mappa
Telefono
Fax 0575/324803

 

Logo Provincia
Elenco siti tematici
CONTATTI:
Sede: Piazza della Libertà, 3 - 52100 Arezzo. Tel. 0575 3921
URP: Numero verde 800296613Numero verde 800296613
e-mail: urp@provincia.arezzo.it
PEC - Posta Elettronica Certificata: protocollo.provar@postacert.toscana.it
Codice IBAN: IT92S0539014100000000010098
Partita IVA: 00850580515
Codice Fiscale: 80000610511