Data:
16 Luglio 2021

Tempo di lettura:
6 min

Ultimo aggiornamento:
9 Luglio 2024, 18:08

Visite pagina:
421

Descrizione

Il Servizio Finanze e Bilancio svolge le seguenti funzioni:

Relazione di inizio e di fine mandato

Redatta da province e comuni ai sensi dell’articolo 4-bis del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149, per descrivere la situazione economico- finanziaria dell’ente e la misura dell’indebitamento all’inizio e alla fine del mandato amministrativo.

DUP: redazione parte contenente dati finanziari e risorse.

Predisposizione del Bilancio di Previsione.

Predisposizione degli stanziamenti di bilancio relativi alle entrate e alle uscite del triennio successivo.

In seguito alla riforma Delrio risulta necessaria, per arrivare all’approvazione del Bilancio, la predisposizione di una sequenza di provvedimenti:

  1. Decreto del Presidente che approva lo Schema di Bilancio;
    1. Delibera di adozione da parte del Consiglio;
    1. Delibera dell’Assemblea dei Sindaci per il suo parere;
    1. Delibera del Consiglio per approvare il Bilancio.
  2.  

Invio alla BDAP del Bilancio di Previsione

Invio telematico alla BDAP, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, unitamente ai documenti allegati al Bilancio, entro 30 giorni dall’approvazione del Bilancio.

Variazioni di Bilancio

Predisposizione ed approvazione di variazioni di bilancio tramite delibera di Consiglio, Decreto del Presidente o Determinazione Dirigenziale. In tal caso è necessario il confronto con i Servizi Provinciali per il reperimento delle informazioni e per la valutazione sull’adeguatezza delle previsioni.

Verifica degli equilibri + Variazione di Assestamento

La verifica degli equilibri viene, di norma, approvata con la medesima Deliberazione Consiliare di variazione di assestamento generale. Con la stessa si attua la verifica generale di tutte le voci di entrata e di uscita, compreso il fondo di riserva ed il fondo di cassa, al fine di assicurare il mantenimento del pareggio di bilancio.

Riaccertamento ordinario dei residui

Predisposizione del provvedimento di riaccertamento ordinario ed elencazione residui.

Rendiconto di Gestione

Predisposizione del rendiconto della gestione e relativi allegati, nonché gli adempimenti conseguenti, composto da:

predisposizione del conto della gestione;

predisposizione del conto economico, dello stato patrimoniale e del prospetto dei costi per missione;

predisposizione relazione sulla gestione e nota integrativa;

compilazione dei parametri deficitari;

compilazione prospetto indicatori

predisposizione del prospetto dei fondi da funzioni delegate

predisposizione del prospetto dei fondi unione europea

redazione atti rendiconto per l’iter di competenza.

Compilazione Relazione sulla Gestione e relativo invio alla BDAP

Predisposizione Relazione dei Revisori da parte del Servizio, per quanto attiene al contenuto tecnico e all’analisi dei dati contabili ed extracontabili, e proposta al Collegio dei Revisori che la può modificare ed appone i propri rilievi e considerazioni.

Invio telematico alla BDAP, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, unitamente ai documenti  allegati al Rendiconto.

Linee Guida-Questionari della Corte dei Conti

Ai fini dell’attività di controllo successivo sulla Gestione da parte della Corte:

  • Questionario sul Bilancio preventivo;
  • Questionario sul Rendiconto;
  • Questionario sul Bilancio Consolidato;
  • Questionario Debiti Fuori Bilancio.

A seguito dei questionari sul Rendiconto (soprattutto) viene avviata una istruttoria con la quale vengono richieste integrazioni e chiarimenti sugli aspetti ritenuti meritevoli da parte della Corte. Qualora emergessero profili di irregolarità, l’Ente è chiamato a fornire ulteriori approfondimenti e Chiarimenti. Qualora, previo contraddittorio, l’attività istruttoria dovesse terminare con una pronuncia specifica per irregolarità, devono essere posti in essere idonee misure correttive, con Atti Idonei.

Bilancio Consolidato

Deve essere approvato con Delibera di Consiglio entro il 30/9.

La predisposizione del BC comporta la ripresa del Conto Economico e dello Stato Patrimoniale dell’Ente, approvati con il Rendiconto, e di quelli dei soggetti partecipati rientranti nel perimetro di consolidamento.

Attività di Controllo sugli Atti (e sugli equilibri)

Attività di verifica della regolarità contabile e della copertura finanziaria sugli atti amministrativi (Decreti, Determine, Delibere).

Predisposizione Provvedimenti d’interesse del Servizio Finanze e Bilancio

Oltre a quelli già menzionati:

  • Determinazioni per l’acquisizione di beni o servizi (Fornitura software gestionale, servizio di conservazione digitale, aggiornamenti del personale, altre acquisizioni); A tal fine, nei casi in cui è previsto dalla legge, viene acquisito il CIG sul portale ANAC e caricati i dati sul sito dell’Osservatorio regionale dei contratti (SITAT);
  • Decreto di fissazione limiti all’esecuzione forzata presso il Tesoriere;
  • Decreto di definizione dell’importo dell’anticipazione di tesoreria;
  • DD di riallineamento del saldo vincolato di tesoreria (all’occorrenza);
  • Decreti o DD di verifica del rispetto di specifiche disposizioni di legge (ad es. DD rispetto limiti di spesa di personale ai sensi art 1 comma 557 l.296/06, sia a preventivo che a consuntivo, Decreto di fissazione dei principali limiti di spesa ad opera delle specifiche norme di spending review…);
  • Tutti gli altri provvedimenti necessari a dare atto della sussistenza di determinate situazioni giuridiche o a manifestare la volontà dell’Ente in esecuzione delle direttive e degli obiettivi assegnati dagli organi di indirizzo politico-amministrativo.

Redazione e aggiornamento regolamenti di competenza (Regolamento Contabilità)

Adeguamento del Regolamento di Contabilità dell’Ente ai principi contabili vigenti. Una revisione straordinaria è stata realizzata per l’adeguamento al decreto legislativo n. 118 del 2011, che ha ridefinito completamente l’ordinamento contabile degli enti territoriali.

Rendicontazione ai sensi dell’art. 158 TUEL “Rendicontazione contributi straordinari”

L’art. 158 Tuel richiede che per tutti i contributi straordinari assegnati da amministrazioni pubbliche agli enti locali del rendiconto all’amministrazione erogante entro sessanta giorni dal termine dell’esercizio finanziario relativo, a cura del segretario e del responsabile del servizio finanziario.

Si tratta di produrre annualmente il rendiconto relativo all’esercizio precedente delle somme pervenute a titolo di contributo straordinario dallo Stato, dalla Regione Toscana o da altri enti pubblici (ad es. altre province, comuni, Camera di Commercio, INPS, ecc.).

Collaborazione con altri servizi a rendicontazioni particolari.

Attività di Controllo contabile su liquidazioni – pagamenti – effettuazione ordinativi di incasso e pagamento.

PAGAMENTI

Inserimento in contabilità delle fatture relative all’acquisto di beni e servizi, emissione dei mandati di pagamento e reversali collegate.

L’emissione dei mandati di pagamento avviene entro 30 giorni (o comunque entro la scadenza indicata in fattura se superiore) dalla data di ricezione delle fatture.  

PAGAMENTI IN CONTO CAPITALE

Emissione dei mandati di pagamento e relative reversali (IVA split payment) di lavori e manutenzione straordinaria che riguardano il Titolo 2 della spesa.

VERSAMENTI RITENUTE IRPEF E IVA SPLIT ALL’ERARIO DELLO STATO

DICHIARAZIONI FISCALI

Predisposizione dichiarazione modello 770, certificazione unica per i professionisti, comunicazioni e liquidazioni periodiche Iva e dichiarazione annuale Iva.

GESTIONE PIATTAFORMA PCC

Verifica costante delle fatture scadute, con inserimento entro il 15 di ogni mese delle dichiarazioni di scadenza fatture pagate in ritardo

Contabilizzazione delle note di credito riscosse e delle fatture sospese per contenzioso o irregolarità contributiva o altro.

Verifica annuale (entro il 31 gennaio) dello stock del debito scaduto al 31/12 dell’anno precedente.

GESTIONE MUTUI E LORO RINEGOZIAZIONE

Predisposizione allegati al bilancio. Verifica rate nel sito della CDP. Pagamento rate semestrali. Richiesta diversi utilizzi. Richieste cash e richiesta accensione eventuali nuovi prestiti.

FITTI ATTIVI E PASSIVI E CONDOMINI

Gestione impegni e accertamenti e pagamenti periodici con o senza fatture elettroniche.

EMISSIONE FATTURE ELETTRONICHE ATTIVE

ENTRATE

Gestione delle Entrate della Provincia di Arezzo: verifica e disamina delle singole entrate versate nel conto di Tesoreria e nei conti correnti postali della Provincia di Arezzo e predisposizione e emissione delle reversali di entrata.

Gestione dei rapporti con l’utenza, sia telefonicamente che via mail, relativamente a informazioni sulle modalità di riversamento alla Provincia.

Assistenza ai servizi e uffici della Provincia in merito al controllo relativo a versamenti inerenti sanzioni amministrative e oneri di competenza della Provincia, con predisposizione di file o elenchi di nominativi e relativi importi versati ogni mese sui correnti postali.

Verifica del pagamento da parte dei soggetti sanzionati per l’eventuale emissione del ruolo.

COMPENSAZIONI

Gestione dei rapporti con il servizio ragioneria dei Comuni del territorio provinciale per le reciproche poste creditorie e debitorie, interfacciandosi con i Comuni, sia telefonicamente che via mail/pec e/o cartaceo, relativamente a proposte di compensazione o a richiesta di copertura delle somme dovute.

CONTO DEGLI AGENTI CONTABILI

L’avvio della procedura è subordinato alla presentazione del Conto da parte di tutti gli Agenti Contabili.

  • Raccolta dei dati relativi ai rendiconti resi da altri agenti contabili, predisposizione del provvedimento di parificazione dei conti resi dagli Agenti Contabili, predisposizione per l’invio alla Sede Giurisdizionale della Corte dei Conti tramite portale SIRECO.

   Verifica e parificazione di: resa dei conti consegnatari, economo e tesoriere.

SOVRACANONI RIVIERASCHI

In base all’art. 25 della L.R. n. 80 del 28/ dicembre 2015 “tutte le funzioni e le risorse relative ai sovra canoni spettanti dall’art. 53 del R.D. 1775/1933 e dell’art. 1 della legge 27 dicembre 1953 n. 959 sono introitate dalla Provincia, che poi provvede a riversare ai Comini rivieraschi le relative percentuali spettanti.

RIVERSAMENTO RUOLI COATTIVI AGENZIA DELLE ENTRATE RISCOSSIONE SPA

Riscontro periodico nel sito di Agenzia delle Entrate Spa dei riversamenti relativi ai ruoli coattivi emessi dalla Provincia di Arezzo: abbinamento delle somme riversate con i Capitoli di Entrata e relativi accertamenti, emissione delle reversali, giroconti entrata/uscita relativi alle competenze esattoriali.

VERIFICA DI CASSA

Redazione, con cadenza trimestrale, della verifica di cassa, tesa a verificare che quanto emerge dalle scritture dell’ente (saldo di diritto), sia riconciliabile con quanto invece risulta dalle scritture contabili dell’istituto tesoriere (saldo di fatto). La riconciliazione della giacenza di cassa deve, inoltre, riscontrare anche la cassa vincolata.

Caratteristiche generali del servizio

Il servizio fornisce quotidianamente un supporto trasversale agli altri servizi dell’Ente in ordine alla programmazione delle spese e delle entrate, nonché alla loro gestione.

Fornisce, inoltre, quotidianamente alle ditte esterne e ai contribuenti informazioni inerenti a fatture, pagamenti e riscossioni.

Inoltre, si interfaccia con gli altri enti locali e con le diverse strutture di controllo statali, attraverso monitoraggi, questionari e relazioni, in stretta collaborazione con il Collegio dei revisori dei Conti.

Competenze

Rispetto delle scadenze di legge in merito alla predisposizione dei vari strumenti di gestione e di rendicontazione, che i vari organi dell’Ente devono approvare.

Gestione del bilancio e supporto ai servizi in merito alla predisposizione degli atti di impegno di spesa e di accertamento di entrata.

Rispetto delle tempistiche di pagamento come previsto da legge e adempimenti fiscali.

Attività assistenza e supporto contabile ai servizi nella gestione dei finanziamenti pubblici esterni nelle fasi di programmazione, approvazione, gestione e rendicontazione. Assistenza e supporto contabile ufficio personale per la predisposizione dell’allegato al personale in fase approvazione bilancio e verifica della spesa di personale in sede di assestamento e predisposizione delle relative variazioni di bilancio in caso di operazioni di riassetto organizzativo.

Monitoraggio andamento entrate ai fini quadrature di bilancio, verifica situazione incassi e pagamenti in riferimento ai finanziamenti esterni e predisposizioni dei solleciti di pagamento agli enti finanziatori.

Dirigente

D.ssa Roberta Gallorini
Tel 0575 392266
Email [email protected]

Responsabile

Dott. Patrizio Paoletti
Tel 0575 392227
Email [email protected]

Uffici

Sede principale

Palazzo della Provincia

Indirizzo
Piazza della Libertà n. 3 – 52100 Arezzo AR

Orari
dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30

Naviga su Google Map

Servizi offerti

[email protected]