GIORNO DEL RICORDO 10 febbraio 2024 – Commemorare per non dimenticare

Data:
8 Febbraio 2024

Tempo di lettura:
< 1 min

Ultimo aggiornamento:
19 Marzo 2024, 16:01

Visite pagina:
1005

Dopo le celebrazioni che si sono svolte in occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, per ricordare le vittime della Shoah, la Provincia di Arezzo intende commemorare un altro evento, che ha segnato profondamente la storia del nostro Paese: la tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle Foibe, l’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e la più complessa vicenda del confine orientale, il 10 febbraio prossimo, in occasione appunto del Giorno del Ricordo, istituito con la L. n. 92/2004.

Da sempre, infatti, questa Istituzione è impegnata nella promozione, soprattutto tra le giovani generazioni, dei valori sui quali si fonda la nostra Costituzione Repubblicana attraverso progetti e iniziative di cittadinanza attiva come, ad esempio, il Progetto Memento del 2022, il corso di approfondimento formativo, organizzato a fine 2023 per gli insegnanti degli Istituti scolastici del territorio “La Costituzione si impara a scuola”, eventi e convegni. Ricordiamo che attualmente è allestita nell’Atrio d’Onore della Provincia una importante mostra fotografico-documentaria dedicata a “Le Madri Costituenti”.

In particolare, alla luce anche dei drammatici fatti di cronaca dei tempi più recenti, ci preme invitare le Istituzioni Scolastiche affinché tutti i Docenti utilizzino le ore trasversali e obbligatorie di Educazione Civica per coinvolgere le classi nelle quali operano in un percorso di riflessione e commemorazione relativamente agli eventi tragici – quali la Shoah e il Martirio delle Foibe – al di là delle date istituzionali del 27 Gennaio e del 10 Febbraio.

Perché non possiamo permettere che i nostri ragazzi non sappiano o che, comunque, dimentichino.

Perché non possiamo esporre il futuro al rischio che certi orrori si ripetano.

[email protected]