La Provincia di Arezzo realizza all’ISIS Vegni un impianto da rugby, l’unico nel centro Italia

Data:
22 Maggio 2021

E’ stato presentato sabato 22 maggio dalla Presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini l’impianto sportivo polivalente rugby- calcio realizzato presso ISIS “A. VEGNI” in località Le Capezzine di Cortona. Presenti tra gli altri il Sindaco di Cortona Luciano Meoni, l’Assessore allo Sport e Istruzione del Comune di Cortona Silvia Spensierati, il Dirigente dell’Ufficio scolastico Provinciale Roberto Curtolo,il Dirigente Scolastico dell’Istituto Luciano Tagliaferri, i Consiglieri della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, Lucia de Robertis, Marco Casucci, il Presidente dell’Associazione Sportiva Rugby

Clanis Cortona Walter Tiberi, il Presidente del Comitato Regionale Rugby Toscana Riccardo Bonaccorsi, con i delegati provinciali Marco Severi e Alberto Melis per il Coni. 

> La Presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini dichiara : 

> “ Un progetto che nasce per implementare e arricchire la dotazione strutturale dell’ISIS “Angelo Vegni”, riqualificando e sfruttando tutti gli spazi esterni a disposizione. L’intervento di oltre 140 mila euro è frutto del lavoro di squadra coordinato dalla Provincia di Arezzo, che ha intercettato un importante finanziamento provienente dalla Regione Toscana che unito alle risorse provinciali e a quelle del Comune di Cortona, l’Istituto Vegni e la Fondazione San Francesco di Sales, ha permesso di realizzare un impianto sportivo per il rugby-calcio, unico nel centro Italia. La Provincia di Arezzo ha seguito tutta la fase della progettazione e l’esecuzione dei lavori che ha riguardato l’ampliamento del campo di calcio – rugby con contestuale illuminazione e intervento sull’edificio per gli spogliati. L’impianto sarà adibito alla pratica sportiva di base, da intendersi sia come attività curriculare scolastica, sia per la pratica del rugby gravitante nella realtà cortonese e non solo. Il Rugby ha trovato a Cortona un luogo di crescita significativa, grazie al sodalizio tra Provincia, Comune e Scuola, l’Associazione Sportiva RUGBY CLANIS, nel giro di pochi anni è divenuta una delle realtà più affermate, con importanti riconoscimenti a livello nazionale e ha visto la nascita di ben due distinte sezioni, quella maschile e la femminile con un alto numero di praticanti. “Attraverso questo impianto mi auguro si dia modo di sviluppare la pratica del rugby, una disciplina che privilegia la socialità e ricopre un ruolo educativo importantissimo, ed essere così un modello positivo per i giovani.” 

Argomenti