Data:
8 Giugno 2021

Tempo di lettura:
2 min

Ultimo aggiornamento:
19 Marzo 2024, 11:34

Visite pagina:
511

Descrizione

Rilascio di Autorizzazione o nulla osta per lo svolgimento di gare motoristiche di regolarità o di velocità.

A chi è rivolto

Società varie e gruppi sportivi che organizzano gare motoristiche interessanti strade comunali, provinciali, regionali e statali.

Come fare

L’Ufficio effettua un’istruttoria alla presentazione della domanda per la verifica della tipologia della gara, la pratica segue iter diversi a seconda che si tratti di gare di regolarità e/o gare di velocità; queste ultime, con strade chiuse al transito, possono avere una velocità media inferiore o superiore a 80 Km/h; con velocità medie superiori a 80 Km/h, i vari tratti di strada interessati dalle prove speciali, devono essere collaudati da un tecnico dell’ente proprietario della strada. Se previste zone apposite per lo stazionamento del pubblico, queste devono essere valutate da apposite Commissioni di Vigilanza dei Locali di Pubblico Spettacolo presenti nei vari Comuni o Unioni dei Comuni ed in mancanza dalla Commissione presso la Prefettura di Arezzo.
L’istruttoria Tecnica deve verificare, anche, se il percorso interessa “Siti Natura 2000” o altre tipologie di Aree Protette e in questo caso necessita di inoltrare la pratica all’ufficio preposto della Regione Toscana per la Valutazione di Incidenza Ambientale.
Se il percorso interessa il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi viene richiesto, alla Società richiedente, il Nulla Osta dell’Ente Parco.
Sentiti anche i Comuni interessati dal percorso di gara e le varie Forze dell’Ordine, l’autorizzazione viene rilasciata con provvedimento dirigenziale.
Se la gara interessa più Province della Regione Toscana, l’autorizzazione è rilasciata dalla Provincia maggiormente interessata dal percorso di gara, sentite le altre Province che provvederanno a rilasciare il nulla osta di competenza.

Tempi e scadenze

30 giorni

Costi

Gli oneri di istruttoria relativi alle pratiche presentate all’Ufficio Concessioni e Trasporti Eccezionali sono stati stabili con il Decreto del Presidente n. 143 del 21/10/2019.
Le tariffe relative alle pratiche gestite dall’Ufficio Concessioni sono riportate nel “REGOLAMENTO PER L’APPLICAZIONE DEL CANONE PATRIMONIALE RELATIVO AL RILASCIODI CONCESSIONE, AU-TORIZZAZIONE O ESPOSIZIONE PUBBLICITARIA” (Legge 160/2019 – articolo 1, commi 816-836), approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 04 del 12/02/2021
Le tariffe relative all’indennizzo di usura per particolari tipologie di trasporti eccezionali sono previste dall’art. 18 del D.P.R. 16 Dicembre 1992, n. 495 “Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada”, aggiornate annualmente secondo l’indice ISTAT.

Accedi al servizio

domanda scritta

Condizioni di servizio

Consulta la scheda completa della Carta dei Servizi per segnalare reclami e suggerimenti oppure esprimere una valutazione del grado di soddisfazione.

Documenti

Domanda con marca da bollo, gli allegati da produrre vengono richiesti dopo la prima istruttoria amministrativa/tecnica della domanda.

Modalità di pagamento

Contatti

Geom. Roberto Morelli
Tel 0575.392517
Email [email protected]

Unità Organizzativa responsabile

Responsabile

Geom. Carlo Fiordelli
Tel 0575 392509 – 3294309071
Email [email protected]

Normativa

  • Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti emanata all’inizio di ogni anno contenente anche l’elenco delle manifestazioni già autorizzate da Ministero per l’anno in corso;
  • art. 22 della L.R. n. 87 dell’ 01/02/1998, come modificato dalla L.R. n. 16 del 03/03/2003, con la quale la Regione Toscana delega le proprie competenze, derivanti dal Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 112, alle Province;
  • art. 1, comma 2-ter della L.R. n. 16 del 03/03/2003, che stabilisce che nel caso in cui le gare con veicoli a motore interessino più Province, il rilascio dell’autorizzazione è attribuito alla Provincia nel cui territorio insiste il maggior tratto del percorso di gara, sentite le altre Province interessate;

Potere sostitutivo

[email protected]