SILVIA CHIASSAI MARTINI PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI AREZZO REPLICA AL CENTRO SINISTRA

Data:
29 Aprile 2022

Tempo di lettura:
2 min

Ultimo aggiornamento:
29 Aprile 2022, 12:42

Visite pagina:
187

Un’ opposizione di centrosinistra che si sta caratterizzando per il basso profilo degli interventi, per il mancato studio degli atti e soprattutto per il disinteresse completo alle procedure, il tutto finalizzato solo alla ricerca di visibilità, completamente priva di un riscontro oggettivo e soprattutto di contenuti utili al cittadino. Un atteggiamento di pochezza politica che non avevo mai riscontrato e che non mi sarei aspettata da chi è stato eletto in consiglio provinciale in rappresentanza dei comuni e dei territori. Nel merito dell’ultima uscita a mezzo stampa, è bene precisare al PD che gli atti per il consiglio provinciale sono stati depositati e trasmessi nei termini di regolamento e che oggi viene adottato e non approvato il rendiconto di bilancio 2021 a conferma che il centrosinistra non conosce neanche le procedure dell’Ente. Tra l’altro solo a titolo di mera collaborazione e con l’intento di facilitare l’approfondimento dei temi all’ordine del giorno, ho chiesto ai dirigenti una disponibilità nei confronti dei consiglieri per consentire un esame preventivo degli atti. Ricordo al centrosinistra che oggi parlano di partecipazione e di democrazia che  questi incontri preconsiliari non venivano fatti quando la loro parte politica era alla guida di questa Provincia e che stiamo riacquistando dignità e ruolo di cui tanto si riempiono la bocca grazie agli sforzi per superare il grave errore della legge del Rio targata PD.  Mi preme anche suggerire al centrosinistra di studiare almeno quali siano le funzioni della Provincia visto che presentano interrogazioni in cui vengono richiesti gli investimenti destinati agli asili nido e all’edilizia residenziale pubblica che non sono di competenza di questo ente, impegnato invece a reperire risorse per l’edilizia scolastica e la viabilità, abbandonate per anni in assenza di fondi proprio da coloro i quali volevano la chiusura della Provincia. Rimango delusa ed amareggiata dal livello di preparazione dell’opposizione che invece di portare un contributo e uno stimolo costruttivo all’azione amministrativa, stiamo assistendo soltanto a continue polemiche strumentali e sterili”  

[email protected]