GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2022, LE INIZIATIVE NEL TERRITORIO PROVINCIALE

Data:
4 Marzo 2022

Tempo di lettura:
3 min

Ultimo aggiornamento:
4 Marzo 2022, 12:07

Visite pagina:
106

Presentate questa mattina le iniziative che si svolgeranno nel territorio in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, con gli interventi della Presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini, dalla Consigliera Provinciale con delega alle Pari Opportunità Cinzia Santoni, e dalla Presidente della Commissione per la Promozione delle Pari Opportunità tra donna e uomo, Maria Pia Camaiti. Gli eventi in programma spaziano dal teatro, alla scrittura, dall’arte pittorica, fino alla musica e sono tutte organizzate da Comuni, Associazioni, Istituzioni scolastiche, Organizzazioni Sindacali e Cooperative.

La Giornata Internazionale della donna è ancora una volta l’occasione per riflettere sul ruolo straordinario che molte donne hanno avuto nella storia del nostro territorio e per ricordare il coraggio che molte di loro hanno avuto negli anni – afferma la Presidente Chiassai Martini – Se c’è una cosa che ci accomuna da sempre, al di là del tempo, è la forza che siamo capaci di tirare fuori nelle difficoltà, unita tuttavia ad una maggiore consapevolezza di dover credere di più in noi stesse. Purtroppo sul piano social c’è ancora tanto da lavorare, per l’affermazione dei diritti e nel contrato alla violenza in tutte le sue forme. Sono ancora troppe le disparità economiche e la scarsa presenza delle donne negli organismi decisionali a livello politico ed in quelli direttivi, anche se è ormai accertato che la parità di genere non sia solo un diritto umano fondamentale, ma una condizione necessaria allo sviluppo economico di una comunità e di un Paese. Oggi, mi preme soprattutto ringraziare coloro che si sono adoperate, nonostante il periodo critico legato all’emergenza pandemica e dal quale ancora non siamo totalmente usciti, per organizzare queste iniziative di grande spessore che si svolgeranno nel territorio provinciale nel ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche, e anche per affrontare il delicato tema delle discriminazioni. In questo periodo abbiamo dimostrato l’importanza di sostenerci, di fare squadra continuando il percorso intrapreso verso il pieno riconoscimento dei ruoli e dei nostri diritti. Questo 8 marzo, mi sento di dedicarlo particolarmente alle donne ucraine che sono in prima in prima per difendere la libertà, il progresso civile e i loro affetti ”

Nel merito, è intervenuta anche la Consigliera Provinciale con delega alle Pari Opportunita’ Cinzia Santoni:

Ogni 8 marzo rinnoviamo una battaglia di libertà, giustizia e civiltà che non possiamo permetterci di perdere. Bisogna prendere atto che nell’ultimo anno la Procura di Arezzo ha aperto 348 fascicoli per “Codice Rosso”, quindi più di un reato al giorno su donne, anziani e minori e che in particolar modo le donne hanno subito durante il lockdown un penoso regime di sofferenze, di continue vessazioni fisiche e morali, e di umiliazioni . E’ necessario quindi che tutto il nostro territorio, in un’ottica di ripartenza e fiducia, si mobiliti al meglio affinché questo 8 marzo 2022 non sia soltanto una ricorrenza annuale, benché importante e densa di significato storico, ma sia promotore di buone pratiche e progressi verso la parità di genere per far sì che tutti i giorni sia l’8 marzo!”.

“E’ un 8 marzo di fiducia e di speranza che ci deve aiutare a guardare al futuro – afferma infine la Presidente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia Maria Pia Camaiti –  Gli appuntamenti in programma sono un messaggio forte di un territorio che vuol guardare al domani. Le donne hanno donato, si sono impegnate per la comunità ma hanno subito anche effetti drammatici come la perdita dei posti di lavoro, le chiusure delle attività, il mancato rinnovo dei contratti di lavoro, hanno subito le tensioni, spesso violente, dentro le mura domestiche. Ecco, questo 8 marzo sia il giorno della festa, della ripartenza, il giorno in cui la donna è protagonista del territorio”.

Tutte le iniziative in calendario sono contenute in una brochure della Provincia e sono consultabili anche sul sito istituzionale www.provincia.arezzo.it

[email protected]