Rete RE.A.DY

Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere

Data:
10 Giugno 2021

Tempo di lettura:
2 min

Ultimo aggiornamento:
14 Marzo 2024, 8:39

Visite pagina:
247

Descrizione

La Provincia di Arezzo e la Consigliera di Parità provinciale con l’adesione alla rete Re.A.DY e la sottoscrizione della Carta d’Intenti si sono messe in rete per promuovere culture e politiche delle differenze e sviluppare azioni di contrasto alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere.
La rete RE.A.DY, si attiva per il riconoscimento dei diritti delle persone lgbt da parte del Governo centrale e contemporaneamente sostiene l’azione delle Pubbliche Amministrazioni nel promuovere sul piano locale politiche che sappiano rispondere ai bisogni delle persone lgbt, contribuendo alla costruzione di una cittadinanza piena e compiuta. Chi aderisce alla rete si impegna non solo a contrastare le discriminazioni, ma anche a promuovere una cultura dell’accoglienza e del rispetto reciproco in cui le differenze siano considerate una risorsa da valorizzare.
L’impulso alla promozione della rete è stato dato dal Comune di Torino e adesso vi partecipano circa 120 tra amministrazioni locali e regionali che si sono impegnate a sviluppare politiche antidiscriminatorie.
Il 17 maggio e il 20 novembre costituiscono le due date simbolo, strettamente legate all’impegno delle Istituzioni, delle Organizzazioni e della cittadinanza contro l’omofobia e la transfobia.
Il 17 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia (IDAHOT, International Day Against Homophobia and Transphobia, nell’acronimo inglese).
Il 20 novembre ricorre la Giornata Internazionale in ricordo delle persone transessuali e transgender uccise dalla violenza transfobica (T-DoR, International Transgender Day of Remembrance nell’acronimo inglese).
Per saperne di più: http://www.comune.torino.it/politichedigenere/lgbt/lgbt_reti/lgbt_ready/

A chi è rivolto

A Cittadini singoli, in particolare donne, ad Enti ed Istituzioni Pubbliche, ad Associazioni.

Come fare

E’ possibile avere informazioni sulle iniziative recandosi presso il Centro Pari Opportunità, telefonando o scrivendo agli indirizzi riportati sotto oppure consultando il sito www.didonne.it o la nostra pagina FB: https://www.facebook.com/Provincia-di-Arezzo-Servizio-Pari-Opportunit%C3%A0-252891864774819/

Tempi e scadenze

Da verificare al momento.

Costi

Non è prevista la corresponsione di alcuna somma.

Accedi al servizio

Domanda scritta.

Condizioni di servizio

Consulta la scheda completa della Carta dei Servizi per segnalare reclami e suggerimenti oppure esprimere una valutazione del grado di soddisfazione.

CARTA DEI SERVIZI Pari_Opportunità rev.sg

Contatti

Centro Pari Opportunità
Tel 0575 392426
Email:
[email protected]

Unità Organizzativa responsabile

Responsabile

Dott. Patrizio Lucci
Tel 0575 392237 – 3294309018 
Email [email protected]

Funzionaria

Dott.ssa Tiziana Innocenti
Tel 0575 392327
Email [email protected]

[email protected]